Estrazione del dente

Estrazione del dente

Che cos’è?

L’estrazione del dente è la rimozione del dente dalla sua cavità nell’osso.

Per cosa viene usata

Se un dente è rotto o danneggiato dalla carie, il tuo dentista proverà a ripararlo con un’oturazione, una corona o altri trattamenti. A volte, tuttavia, ci sono troppi danni per riparare il dente. In questo caso, il dente deve essere estratto. Un dente molto debole richiederà estrazione se non può essere salvato, anche con un rimpiazzamento chirurgico dell’osso (innesto osseo).

Estrazione del dente

Ci sono altre ragioni:

  • Alcune persone hanno denti aggiuntivi che bloccano la fuoriuscita di altri denti.
  • A volte i denti da latte non cadono in tempo per permettere la fuoriuscita dei denti permanenti.
  • Le persone con apparecchio necessitano dell’estrazione del dente per creare spazio ai denti che verranno posizionati.
  • Le persone che ricevono radiazioni dalla testa al collo possono dover far estrarre i denti che si trovano nel campo di radiazione.
  • Le persone che ricevono farmaci contro il cancro possono sviluppare denti infetti perché i farmaci indeboliscono il sistema immunitario. I denti infetti possono dover essere estratti.
  • Alcuni denti dovrebbero essere estratti se potrebbero diventare un motivo d’infezione per un trapianto d’organi. Persone con organi trapiantati hanno un alto rischio d’infezione perché devono prendere farmaci che diminuiscono o sopprimono il sistema immunitario.
  • I denti del giudizio, detti anche terzi molari, sono spessi estratti prima o dopo che vengono fuori. Vengono spesso fuori durante la tarda adolescenza o nei primi vent’anni. Devono essere rimossi se sono cariati, causano dolore o hanno cisti o infezioni. Questi denti spesso si incastrano nella mandibola e non vengono via. Ciò può irritare il tessuto molle, causando dolore e gonfiore, e il dente deve essere rimosso. Se hai bisogno di far rimuovere tutti e quattro i denti del giudizio, spesso vengono estratti tutti allo stesso momento.

Se stai per ricevere trattamenti medici con farmaci intravenosi chiamati biofosfonati, assicuratidi sentire prima il tuo dentista. Se qualche dente dev’essere estratto, dev’esser efatto prima che il farmaco cominci. Un’estrazione del dente dopo un trattamento con biofosfonati incrementa il rischio di osteonecrosi (morte dell’osso) nella mandibola.

Preparazione

Il tuo dentista o chirurgo odontoiatra faranno ima scansione a raggi X dell’area per pianificare il miglior modo di rimuovere il dente. Assicurati di fornire tutta la documentazione medica e dentale e una lista di tutte le medicine che stai prendendo. Ciò dovrebbe includere sia le prescrizioni sia i famaci da banco, le vitamine e gli integratori.

Se stai facendo rimuovere i denti del giudizio, dovresti fare una scansione panoramica a raggi X. Questi raggi X fanno una foto di tutti i tuoi denti in una volta sola. Possono mostrare molte cose che aiutano a guidare l’estrazione:

  • La relazione dei tuoi denti del giudizio coi tuoi altri denti
  • La relazione dei tuoi denti superiori con le cavità nasali
  • La relazione dei denti inferiori con il nervo nella mascella che ti fa sentire la tua mandibola inferiore, i denti inferiori, il labbro inferiore e il mento. Questo nervo è chiamato il nervo alveolare inferiore.
  • Infezioni, tumori o malattie alle ossa che si possono presentare

Alcuni dottori prescrivono antibiotici prima e dopo l’intervento. Questa pratica varia da dentista a chirurgo odontoiatra. Gli antibiotici vengono dati più spesso se:

  • Hai un’infezione quando devi fare l’intervento
  • Hai un sistema immunitario indebolito
  • Avrai un intervento lungo
  • Hai specifiche condizioni mediche

Potresti ricevere l’anestesia intravenosa (IV), che può andare dalla sedazione conscia all’anesstesia generale. In questo caso, il tuo dottore ti darà istruzioni da seguire. Dovresti indossare vestiti con maniche corde o maniche che si possono arrotolare facilmente. Ciò permette l’accesso per piazzare un IV nella vena. Non mangiare o bere niente per 6 o 8 ore prima della procedura.

Estrazione del dente
Se hai la tosse, il naso otturato o il raffreddore una settimana prima dell’intervento, chiama il tuo dottore. Potrebbe voler evitare l’anestesia finché non ti è finito il raffreddore. Se hai nausea o vomito la notte prima dell’intervento, chiama il dottore subito la mattina. Potresti necessitare un cambiamento di piani nell’anestesia o programmare l’estrazione per un altro giorno.

Non fumare il giorno dell’intervento. Ciò può aumentare il rischio di un doloroso problema chiamato alveolite post-estrazione.

Dopo l’estrazione, qualcuno dovrà poterti portare a casa in auto e stare con te. Riceverai istruzioni per il post-intervento. È molto importante che tu le segua.

Come viene eseguita

Ci sono due tipi di estrazioni:

  • Un’estrazione semplice viene fatta a un dente che può essere visto nella bocca. I dentisti generalmente fanno estrazioni semplici. In esse, il dentista indebolisce il dente con uno strumento chiamato montacarichi. Poi il dentista usa uno strumento chiamato forcipe per rimuovere il dente.
  • Un’estrazione chirurgica è una procedura più complessa. È utilizzata se il dente si è rotto alla linea del tessuto molle o non è ancora apparso nella bocca. L’estrazione chirurgica è comunemente eseguitada chirurghi odontoiatri. Tuttavia, ci sono anche dentisti che la fanno. Il dottore fa una piccola incisione (taglio) nel tessuto molle. A volte è necessario rimuovere un po’ di osso intorno al dente o tagliare il dente a metà per estrarlo.

Le estrazioni più semplici possono essere fatte con un’iniezione (anestesia locale). Potresti ricevere farmaci per rilassarti, oppure no. Per un’estrazione chirurgica, ricevera un’anestesia locale, e potresti anche ricevere un’anestesia attraverso una vena (intravenosa). Alcune persone potrebbero dover ricevere l’anestesia generale. Ciò include pazienti con specifiche condizioni mediche o comportamentali e per i bambini piccoli.

Se stai ricevendo la sedazione conscia, potresti ricevere steroidi e altre medicine nella linea IV. Gli steroidi aiutano a ridurre il gonfiore e non farti avere dolore dopo la procedura.
Durante un’estrazione del dente, puoi aspettarti di sentire pressione, ma non dolore. Se senti dolore o punture, dillo al tuo dottore.

Estrazione del dente

Visite successive

Il tuo dottore ti darà istruzioni dettagliate su cosa fare e cosa aspettarti dopo l’intervento. Se hai qualche domanda, assicurati di farle prima di lasciare l’ufficio.

Togliere un dente è un’operazione chirurgica. Può aspettarti di avere scomodità anche dopo un’estrazione semplice. Spesso è lieve. La ricerca mostra che prendere farmaci non-steroidei anti-infiammatori (NSAID) possono diminuire molto il dolore dopo un’estrazione. Questi farmaci includono ibuprofene, come l’Advil, il Motrin e altri. Prendi la dose che viene consigliata dal tuo dottore, 3 o 4 volte al giorno. Prendi la prima pillola prima che l’anestesia locale sparisca. Continua a prenderli per 3 giorni. Chiedi al tuo dottore istruzioni dettagliate.

Le estrazioni chirurgiche generalmente causano più dolore dopo che la procedura più che le singole estrazioni. Il livello di problemi e quanto dureranno dipenderà da quanto è stato difficile rimuovere il tuo dente. Il tuo dentista potrebbe prescriverti farmaci per il dolore per un paio di giorni e poi suggerirti un NSAID. La maggior parte del dolore sparirà in un paio di giorni.

Un taglio nella bocca tende a sanguinare più che un taglio nella pelle perché non può asciugarsi e formare una cicatrice. Dopo l’estrazione, ti verrà chiesto di mordere un piccolo pezzo di mussola per 20 o 30 minuti. Questa pressione permetterà al sangue di coagulare. Avrai sempre un po’ di sanguinamento per le successive 24 ore, comunque. Dovrebbe comunque fermarsi dopo ciò. Non disturbare la coagulazione che si formerà sulla ferita.
Puoi mettere impacchi di ghiaccio in faccia per ridurre il gonfiore. Tipicamente, vengono tenuti per 20 minuti e rimossi per 20 minuti. Se la tua mandibola è dolente e rigida dopo la sparizione del gonfiore, prova con impacchi tiepidi.

Visite successive
Mangia leggero e tiepidi per un paio di giorni. Poi prova tutti i cibi che riesci.
Un gentile risciacquo con acqua salata tiepida, 24 ore dopo l’intervento, può aiutare a tenere pulita l’area. Usa mezzo cucchiaio da te di sale in un bicchiere d’acqua. La maggior parte del gonfiore e sanguinamento finirà in un giorno o due dopo l’intervento. La guarigione iniziale dura circa due settimane.

Se hai bisogno di punti, il tuo dottore potrebbe usare quelli che spariscono da soli. Ciò avviene di solito in una o due settimane. Risciacquare con acqua tiepida e salata aiuterà la dissoluzione dei punti. Alcuni punti potrebbero dover esser rimossi dal dentista o dal chirurgo.

Non dovresti fumare, usare cannucce o sputare dopo l’intervento. Queste azioni porteranno il sangue coagulato fuori dal buco dove si trovava il dente. Non fumare il giorno dell’intervento. Non fumare da 24 a 72 ore dopo l’estrazione del dente.

Rischi

Un problema chiamato alveolite post-estrazione si sviluppa in circa il 3% o 4% di tutte le estrazioni. Ciò avviene quando il sangue coagulato non si forma nel buco o che il sangue coagulato si rompe troppo presto.
In un’alveolite secca, l’osso sottostante è esposto all’aria e al cibo. Ciò può essere molto doloroso e causare cattivo odore o sapore. Tipicamente le alveoliti secche iniziano a causare dolore il terzo giorno dopo l’intervento.

Le alveoliti secche si manifestano fino al 30% delle volte quando i denti impattati sono rimossi. È anche più probabile dopo estrazioni difficoltose. Fumatori o donne che prendono pillole contraccettive sono più esposti alle alveoliti secche. Fumare il giorno dell’intervento può aumentare il rischio. Un’alveolite secca dev’essere trattata con un rivestimento medico per fermare il dolore e incoraggiare la guarigione dell’area.
L’infezione può manifestarsi dopo l’estrazione. Tuttavia, non avrai un’infezione se hai un sistema immunitario sano.

Altri problemi potenziali possono essere:

  • Danno accidentale ai denti vicini, come frattura delle otturazioni o dei denti
  • Un’estrazione incompleta, dove la radice del dente rimane nella mandibola – il tuo dentista di solito rimuove la radice per prevenire l’infezione, ma occasionalmente è meno rischioso lasciare una piccola parte della radice al suo posto.
  • Una mandibola fratturata causata dalla pressione posta sulla mandibola durante l’estrazione – ciò avviene spesso in persone anziane con l’osteoporosi (assottigliamento) dell’osso della mandibola.
  • Un buco nel setto nasale durante la rimozione di un dente superiore retrostante (molare) – un piccolo buco che di solito si chiude da solo in un paio di settimane. Se no, sarà necessari oun altro intervento.
  • Dolore nei muscoli mandibolari e/o nelle giunture della mandibola – potrebbe essere difficile aprire la bocca ampiamente. Ciò avviene a causa delle iniezioni, il mantenere aperta la bocca e/o per la pressione sulla tua mandibola.
  • Intorpidimento prolungato nel labbro inferiore e nel mento – questo è un problema non molto comune. È causato dalla lesione del nervo alveolare inferiore nella mandibola inferiore. La guarigione completa potrebbe chiedere dai tre ai sei mesi. In rari casi, l’intorpidimento può essere permanente.

Quando chiamare un professionista

Chiama il tuo dentista o il chirurgo se:

  •  Il gonfiore peggiora invece di migliorare.
  •  Hai febbre, brividi o rossori
  •  Hai problemi a inghiottire
  •  Hai un sanguinamento incontrollato dell’area
  •  L’area continua a gocciolare o sanguinare dopo le prime 24 ore
  •  La tua lingua, il mento o le labbra sono intorpidite dopo più di 3 o 4 ore dall’intervento
  •  La zona dell’estrazione diventa molto dolorosa – ciò potrebbe essere un segno di alveolite secca.

Se hai un’infezione, il tuo dentista solitamente prescriverà antibiotici.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Skip to toolbar